VGT

La storia

Venice Green Terminal è una società nuova nella sua conformazione, ma con una lunga esperienza nel settore della conservazione di prodotti freschi e deperibili. Nasce dal recupero di un vecchio stabilimento industriale che sorge nella così detta “Insula Ovest” della prima zona industriale, lungo il canale Ovest di Porto Marghera.
Il sito ha iniziato la sua attività produttiva attorno agli anni Venti, è stato ricostruito dopo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale ed ha subito successivi interventi all'inizio degli anni Sessanta del '900. Le vecchie campate, di cui restano oggi solo le murature esterne e le coperture (completamente rifatte) hanno vissuto il periodo di maggior produzione del sito industriale alle porte di Venezia. Sono oggi un esempio di quel recupero e riconversione in ottica “sostenibile” di archeologia industriale che rappresenta il futuro di alcune aree non più produttive dell'area industriale.

 

I lavori di restauro e recupero degli edifici dove ora trovano posto le tre campate di cui si costituisce VGT è iniziato nel 2010 e si è concluso nel 2014 con l'apertura di VGT2 (area picking) e l'attivazione di VGT3 (area dedicata alla logistica tradizionale). VGT1 è invece dedicato alla conservazione di prodotti in aree compartimentate e separate in grado di assicurare differenti condizioni e temperature di conservazione.

Per rendere VGT una struttura efficiente e moderna sono stati investiti oltre 6 milioni di euro.